parallax background

La Val di Noto

La Val di Noto è un’area della Sicilia caratterizzata da numerosi vitigni autoctoni di gran pregio e da una composizione dei suoli esclusiva, dove si alternano argille calcaree e sabbie rosse ricche di ferro e minerali. A ciò si aggiunge il particolare microclima mediterraneo, caldo arido e con scarse piogge nei mesi estivi. In questa terra feconda ha origine il re dei vini siciliani, il Nero d’Avola.

Il vino dalle origini millenarie


All’interno della più antica fattoria greca del Mediterraneo centrale risalente al V secolo A.C a Kamarina, nella sua agorà, venne ritrovato il MESOPOTAMIVM. Oggi corrisponde all’attuale vino Cerasuolo di Vittoria, unica D.O.C.G. siciliana. Parlare di Cerasuolo di Vittoria è come parlare di un paesaggio liquido, una cartolina che arriva oggi da lontane generazioni. E’ la testimonianza di una tradizione artistica del nostro paese. In ognuna di queste bottiglie è racchiuso, oltre al vino, l’impegno quotidiano per custodire e tutelare il territorio nel quale lavoriamo.

Vitigni rossi per la produzione dei vini da cerimonia


Alcuni vitigni rossi della Magna Grecia erano scelti per la preparazione di vini da utilizzare per eventi speciali. La scelta era in genere legata alle caratteristiche cromatiche, era vino che non doveva essere troppo scuro ma doveva avere relazione con il colore del sangue senza la diluizione con acqua, come era di norma. I vitigni più utilizzati erano il Frappato, il Nerello, il Montonico nero e il Gaglioppo che avevano in comune un contenuto di antociani non molto elevato e soprattutto erano ricchi di cianina. Il Sangiovese appartiene a questo gruppo in quanto molto vicino geneticamente. Era coltivato in quel posto che poi dopo ha creato altre varietà, come il Frappato. Tutto questo è il grande frutto della creatività italiana che non si accontentava di quello che aveva ma ha voluto creare. Perché se c’è tanta casualità nell’incrocio c’è tanta umanità e tanta cultura nella selezione.

UN MONDO NEL VINO

Nella bottiglia di vino Vinanti c’è tutto un paesaggio che racchiude in sé la terra da cui trae origine per poi restituirla intatta nel calice.